FIGLIE FEMMINE

FIGLIE FEMMINE. Riflessioni anche per gli uomini sulla violenza alle donne

(14 marzo-25 maggio 2012)

Un ciclo di conversazioni per indagare il fenomeno della violenza di genere. Ventiquattro ospiti che da prospettive diverse si occupano di violenza, studiosi, operatori, e una vittima di violenza, a confronto sulle diverse declinazioni della violenza alle donne.

Le conversazioni itinerano fra la provincia di Ancona e quella di Pesaro e Urbino. Modalità che è stata scelta perché quello della violenza alle donne è un argomento tanto urlato quando la cronaca riporta i casi di femminicidi, quanto poi, invece resta taciuto: visto che solo un 6% di donne denuncia la violenza subita. Pensiamo sia necessario parlarne ovunque, agire in modo capillare.

La violenza alle donne, per essere combattuta, ha bisogno di una rivoluzione quotidiana e del quotidiano. Per questo si è scelto di ricomporre il discorso nella doppia valenza del femminile e del maschile non per dare risposte, ma per iniziare a formulare domande.


In relazione a

http://www.libreriadelledonne.it/maschile-plurale-tra-rimozione-e-rivittimizzazione/

ci dissociamo dai rappresentanti di Maschile Plurale intervenuti nelle nostre iniziative.

 

Ospiti: Luigi Alfieri, filosofo della politica, Silvia Badon, scrittrice, Aida Begić, regista, Ilaria Biagioli, storica, Alfonso Botti, storico, Simona Cardinaletti, terapeuta, Cardenia Cingolani, psicologa, Eleonora Cionna, sociologa, Daniela Danna, sociologa, Mario De Maglie, operatore, Giovanna Errede, mediatrice culturale, Selly Kane, sindacalista, Stefania Scodanibbio, psicoterapeuta, Joumana Haddad, scrittrice e giornalista, Adriana Magnarini, assistente sociale, Domenico Sivilli, sociologo e scrittore, Barbara Spinelli, avvocata, piattaforma 30 anni di CEDAW. 

Dove: Urbino e Senigallia, Arcevia, Barbara, Corinaldo, Ostra Vetere e Serra de’ Conti.

Il progetto è ideato dall’associazione Sartorie Culturali (PU) e promosso dall’Area Vasta 2 –Senigallia.

FIGLIE FEMMINE, nell’anno europeo dello scambio intergenerazionale, è dedicato a chi è stata, è, sarà figlia, sorella, madre, zia, cugina, nonna.

Durante le conversazioni verranno raccolti libri per Un libro per un’ora d’aria. Campagna per la donazione di libri alle biblioteche degli istituti di pena marchigiani. Se possibile, libri di donne. 

http://www.figliefemmine.wordpress.com

fb: FIGLIE FEMMINE. Riflessioni anche per gli uomini sulla violenza alle donne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...